sabato 9 giugno 2012

Piccolo Trattato sull'accessorio

Salve a tutti Fashion Addicted!
Come procedono le vostre life in Fashion? Oggi voglio proporvi un focus creativo sugli accessori... L'accessorio, che debba impreziosire o al contrario smorzare, è una componente fondamentale di ogni outfit. Ci permette di giocare con lo stile e dare carattere e personalizzazione al nostro look. Già perchè la moda è espressione di personalità e l'abito, ma ancor di più il modo in cui lo reinventiamo, è e deve essere l'espressione di ciò che siamo o come ci sentiamo in quel momento specifico della nostra vita.  Volete un esempio? Riuscireste ad immaginare HALLO KITTY senza il suo fiocchetto rosso?

La gattina più famosa del mondo senza la sua mollettina rossa (e le sue varie varianti: fiocco rosa, fiorellino, ecc.) probabilmente non sarebbe più la stessa.... Spesso l'accessorio è entrato nell'immaginario collettivo in maniera prepotente e preponderante tanto da creare dei veri e propri modi di dire. Esempio classico è la maxi bag di Mary Poppins, tanto grande da farci stare dentro un vero e proprio mondo, ricordate la famosa scena in cui i bambini guardavano sbalorditi Mary tirar fuori dalla borsa di tutto?

                                                   

Questa scena è diventata tanto celebre da rappresentare un vero e proprio modo di dire, che tutte prima o poi abbiamo "subìto": "Ma cos'hai la borsa di Mary Poppins?". Restando sempre in ambito "Disney" l'accessorio ha caratterizzato anche un'altra storia passata alla storia, concedetemi il gioco di parole... In questo caso l'accessorio è uno dei nodi centrali della narrazione che permette il famoso Happy End, avete capito a chi mi riferisco? Riuscireste ad immaginare cosa sarebbe accaduto a Cenerentola se non avesse perso la sua scarpetta di cristallo?















E proprio un paio di scarpe, in tempi un pò più attuali e meno fiabeschi, sono rientrate nei sogni di tutte le fashion victim, sto parlando delle "Lipstick Heel" shoes di Alberto Guardiani.



Non a caso si è ispirato alla favola appena citata il concorso Cinderthriller, ideato dal direttore di i-D magazine Therry Jones, lanciato per trovare chi tra giovani designer riuscisse a lanciare una scarpa che succedesse alla Lipstick Heel di Alberto Guardiani. Le favole, la moda, gli accessori, il presente, i sogni... E voi?? Che mi dite di tutto ciò? 

13 commenti:

  1. è assolutamente una cosa fondamentale...che belle le scarpe col tacco rossetto....
    xoxo mininuni
    passa da me c'è un nuovo post.

    RispondiElimina
  2. Assolutamente potere agli accessori!!!

    www.lostinunderwear.blogspot.com

    RispondiElimina
  3. Gli accessori fanno assolutamente la differenza, come quando vedi una vestito da dio ma con delle scarpe orrende!!!

    Don't Call Me Fashion Blogger
    Bloglovin'
    Facebook

    RispondiElimina
  4. l'accessorio è quello che racconta il tuo carattere...

    http://www.ladomenicamangio.blogspot.it/
    http://www.facebook.com/LaDomenicaMangio

    RispondiElimina
  5. sono gli accessori che caratterizzano l'outfit!!
    mi piace molto il tuo blog, ti seguo molto volentieri. ;)
    ti aspetto nel mio blog se ti va, c'è un nuovo post http://catseyesmf.blogspot.it/
    ti auguro una buona serata <3
    xoxo

    RispondiElimina
  6. Tacco-rossetto? nooo...fammi il piacere...! Magari gioco o trasgressione, e solo per eventi particolari...prendi una festa di Carnevale o la notte di Alloween. Il fatto è che gli stilisti hanno sempre bisogno di inventarsi qualche stravaganza, ma finiscono talvolta per rasentare il cattivo gusto...e allora "tacco-rossetto" bocciato...l'eleganza è un'altra cosa, e sta nelle cose semplici, le più semplici possibili... Emilia

    RispondiElimina
  7. P.S. concedimi qualche divagazione in tema di stravaganze...un breve elenco: la gonna che pende esageratamente da tutte le parti, creando un gioco di "sali-scendi" che a tratti arrivava alla caviglia e a tratti scopriva le gambe...una moda del decennio scorso, che purtroppo ha fatto molta presa, e del resto nei negozi di abbigliamento non si trovava altro...per qualche anno non comprai una sola gonna, anche a rischio di apparire fuori moda...
    Un'altra: tu Mary non puoi ricordarla, erano se ben ricordo gli anni '70...le giacche a spalla larga, montate su con grandi spalline...ma proprio enormi...le maniche larghe arricchite da una serie di sbuffi che ne accentuavano l'imponenza...è stata una moda imperante, che ci faceva apparire tutte come tante extraterrestri uscite da un film di fantascienza...stava bene solo a chi era molto alta, sulle ragazze basse di statura non faceva che peggiorarne il difetto...se vogliamo definirlo tale... Emilia

    RispondiElimina
  8. Ciao complimenti per il post, sei molto brava a scrivere...
    Per me l'accessorio è fondamentale alle volte può rendere un autifit semplice, originale...ma come tutte lecose non bisogna esagerare!

    A presto:)

    Marica

    RispondiElimina
  9. bellissimo post complimenti!!! ti va di passare da me per seguirci a vicenda?! baci!!!

    laura,
    http://glampond.blogspot.it

    RispondiElimina
  10. L'accessorio??? F o n d a m e n t a l e!!!! Un particolare anche piccolissimo capace di raccontare una personalità e di esprimere l'umore di un momento, insomma, un bellissimo gioco irrinunciabile...... Sul tacco rossetto francamente preferisco restare a guardare..... Sonia

    RispondiElimina