lunedì 11 febbraio 2019

In Villa Domi "L'Amore è..."

Pier Francesco Pingitore “Principe della satira italiana”, Maria Rosaria Omaggio, attrice, Maurizio De Giovanni, scrittore, Antonio Riva, stilista Haute Couture, saranno gli special guest dell’VIII edizione de “L’Amore è..” il Charity Gala promosso da Maridì Communication, diretto a sostenere il Progetto Ludoteca della LILT NAPOLI, attivato presso l’Istituto dei Tumori “Pascale”. L’evento si svolgerà martedì sera 12 febbraio, nella splendida cornice di Villa Domi, dimora patrizia del ‘700, situata sulla zona collinare di Napoli.

La serata, condotta dalla giornalista Maridì Vicedomini, sarà articolata tra momenti di moda e di spettacolo. In apertura, la consegna da parte del Prof Adolfo Gallipoli d’Errico, Presidente LILT NAPOLI di un prestigioso riconoscimento al merito professionale ed alla particolare sensibilità per il “sociale” agli ospiti d’onore, Pingitore, Maria Rosaria Omaggio in veste inusuale di autrice di un volume dal titolo “Il Linguaggio di Cristalli, Gemme e Metalli”- Edizioni Mediterranee, Maurizio De Giovanni, autorevole ”penna” di romanzi, spesso fonte di ispirazione di opere audiovisive di grande successo, il couturier Antonio Riva.



A seguire un esclusivo defilè, con in passerella, otto outfit delle collezioni 2019 by Antonio Riva quali “Petals” intesa come leggerezza e seduzione, come multiforme sfumatura di colore, gioia ,sofisticata e sussurrata eleganza e “Fil Rouge” che delinea, racchiude e dal quale prende il sogno a colori del maestro milanese di unire con sapiente delicatezza, lo stile tipico della Maison conosciuta in tutto il mondo a “Le Rouge”, tonalità per eccellenza ed elemento d’impatto per le singolari sfumature degli abiti. Ed ancora, riflettori puntati su un brand internazionale di alta gioielleria, “Chantecler” forte di una storia affascinante nata a Capri, perla del Mediterraneo, che da oltre settant’anni ha preservato e perpetuato nel tempo un’eredità unica, legata ai suoi fondatori, Salvatore Aprea e Pietro Capuano, grazie anche al suo direttore creativo, Maria Elena Aprea, che puntualmente si ispira a tutto ciò che caratterizza l’isola azzurra con la sua lussureggiante bellezza ed i suoi colori unici.

A completare il quadro “Moda”, il maestro pellicciaio Umberto Antonelli che proporrà un’anteprima della prossima collezione autunno Inverno 2019/20 dei suoi capi pregiati dalle nuance brillanti e la manifattura artigianale. Ampio spazio anche alla cura del benessere psico-fisico dell’individuo con le tecniche più innovative ed efficaci e sempre meno invasive del “Mago della chirurgia plastica” Ivan La Rusca ed i “Love Gift” for Health & Beauty proposti da “Claia”, Centro Estetico di Giorgia Bertoni, situato in pieno centro del Vomero. In scena anche il Food & Beverage con le “dolcezze” di Maxtris Confetti, le specialità regionali e nazionali della nota pasticceria salernitana “Dolce e Caffè” di Aniello e Clorinda Esposito e la degustazione della linea Cialde del Caffè Kamo articolata in quattro selezionatissime miscele, Kamo Tulima, Kamo Tambora, Kamo Fuego, ispirate alla denominazione di noti vulcani del mondo accanto alla miscela Kamo Deca che esula dalla logica dei vulcani. Da menzionare, infine, tra i partner dell’evento, lo Studio Legale Ferrara Dentice De Dominicis, operativo da oltre 30 anni a Napoli ed a Milano in materia di responsabilità medica, diritto assicurativo e diritto di famiglia, puntualmente sensibile al discorso di solidarietà verso le fasce più deboli e la “Banca Stabiese”, Banca Etica per eccellenza, sempre vicina alle iniziative ed ai progetti a sfondo sociale, soprattutto della LILT NAPOLI. Gran finale con dinner buffet al suono di un live sax. Attesi centinaia di invitati, esponenti del mondo dello spettacolo tra cui la costumista. scenografa Graziella Pera, il maestro Giacomo Rizzo, la splendida attrice modella Shalana Santana e rappresentanti dell’impresa e del professionismo italiano.

martedì 5 febbraio 2019

Grande attesa per il concerto di Shara al San Carluccio

Continua a soffiare per Shara il suo forte Vento del Sud che, dopo lo strepitoso successo riscontrato all’Hart di Napoli lo scorso 27 Dicembre, farà tappa il prossimo 7 Febbraio alle ore 21:00 presso il Nuovo Teatro Sancarluccio,in via San Pasquale a Chiaia, 49 a Napoli, lo storico teatro dove hanno debuttato nomi illustri del panorama italiano come Roberto Benigni e La Smorfia di Arena Troisi Decaro, e dove sono nati artisticamente Martone, Servillo, Mastelloni e tanti altri importanti rappresentanti dell’avanguardia partenopea. Shara, oltre al suo repertorio, presenterà per l’occasione i due brani rivisitati “Vento del Sud” ed “Il Bacio del Risveglio” (tratti dal precedente progetto discografico “Vento del Sud” del 2016) appena lanciati sul mercato con un nuovissimo mini EP lo scorso 8 Gennaio.

Un mini - lavoro di restyling nato quasi per caso, un esperimento prodotto spontaneamente durante una sessione di prove con la band, in un momento di pausa e convivialità. “Vento del Sud” versione 2019 rimanda alle sonorità dei mitici anni ’80, mixate con note più attuali dal tocco nord europeo ed anche il video del brano prende spunto dagli eighties con la scelta del look moda, i colori ed il cuore sacro realizzato con i mattoncini Lego.
Per “Il Bacio del Risveglio” invece le sonorità strizzano l’occhio al jazz anni ’40 per poi volgere in alcuni tratti al sound dei mitici anni ’60 la cui atmosfera è stata in piccole dosi riprodotta anche nel videoclip la cui uscita è prevista per fine Febbraio. Per la versione precedente è stato realizzato un bellissimo videoclip che ha voluto mettere in risalto la città di Napoli con l'intento di sottolineare il valore del "rinascimento napoletano", movimento culturale ormai in atto da tempo, che vede nuovamente il fiorire delle arti e della cultura partenopea.



D’altronde la cantante non può non citare le sue origine partenopee, nei suoi lavori così come nell’impegno ormai assiduo per lo sviluppo e l’incremento delle eccellenze del Sud Italia.
Nel 2011 concretizza l’impegno della sua causa fondando il Terronian Project, che avrà come prima iniziativa un grande evento, il Terronian Festival con protagonisti i personaggi, le idee e i prodotti d’eccellenza di origine meridionale, poi classificati con il premio Eccellenze del Sud.
Questo premio è un simbolo di riconoscenza sia a personaggi noti che hanno reso lustro alle terre del Sud ma anche a imprenditori poco conosciuti provenienti da diversi settori, che con il loro sapiente lavoro apportano “valore” e rendono migliori i territori meridionali.

Lo spettacolo avrà una veste più che mai acustica in quanto la cantautrice ha ben pensato di rivisitare il suo repertorio appositamente per questo teatro dall’atmosfera intima e ricercata che renderà questo concerto ancor più coinvolgente. Ad impreziosire la serata sarà la straordinaria partecipazione del virtuoso Romeo Barbaro, il Maestro delle tammorre, che con le sue magiche sonorità trascinerà il pubblico in una dimensione dove il ritmo incontra le più antiche e profonde radici dell’anima.
Questo concerto è a cura della Emme Arte Eventi di Enzo Manco.

mercoledì 19 dicembre 2018

I PRIMI DI #3D Magazine

Partecipare ad un evento ben organizzato è sempre piacevole, lo è ancor di più quando la cosa ti riguarda un po' più da vicino. Per chi fa questo lavoro sono tanti gli eventi ai quali si partecipa e proprio per questo si affina un certo fiuto, riesco a comprendere già dall'invito se sarà qualcosa di speciale, come è stato per questo. Il Winter Party 2018 di #3D Magazine al Castello De Vita di via Manzoni a Napoli infatti non ha deluso le mie attese.



Oltre ottocento invitati hanno festeggiato, con l'intera redazione del magazine edito da Palma Sopito e diretto da Carmine Bonanni, l'uscita del numero invernale del giornale che racconta la "straordinaria ordinarietà" di chi lascia un segno nel suo campo di azione. La grande novità di questi ultimi tempi è che tra le firme di questo magazine così bello e ben fatto troverete anche la mia, il che mi riempie di gioia oltre che di orgoglio.


Far parte di un team compatto, che lavora con obiettivi chiari e con professionalità è gratificante. La serata, condotta da Enzo Agliardi e Carmen Romano con Eugenia De Luca, è stata caratterizzata dalla consegna del premio I Primi, giunto alla sua seconda edizione.




Il riconoscimento, un corno con il volto di Pulcinella realizzato per l'occasione dal maestro di arte presepiale Marco Ferrigno, è andato, per la categoria "Talento e rivelazione dell'anno", a Ludovica Nasti, giovanissima protagonista della fiction "L'amica geniale", per lo spettacolo a Peppe Iodice, comico, per il cinema a Pina Turco, attrice protagonista dell'ultimo film di Edoardo De Angelis "Il vizio della speranza",

per la categoria "Professioni e cultura" a Carlo Verna, presidente del Consiglio dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti premiato dal presidente dell'Ordine regionale Ottavio Lucarelli,

per l'imprenditoria hi-tech a Giancarlo Fimiani, fondatore e CEO di R-Store, per imprenditoria e moda a Luca De Cristofaro, imprenditore e uomo di punta di una delle aziende fra le più importanti in Italia ed Europa nel settore calzature, sul palco con la sorella Chiara,


premiato dal caporedattore di #3d Magazine Valentina Nasso, per la categoria "sport, salute e sociale" a Giorgio Meneschincheri, professore universitario e medico specialista, ideatore del format Tennis & Friends, per politica e sviluppo a Carla Palone, assessore alle politiche per lo Sviluppo economico del Comune di Bari, per la cucina innovativa allo chef Francesco Sposito.



Presenti alla serata il direttore commerciale di #3D Magazine, Donatella Liguori, il direttore marketing e comunicazione, Giovanni Salzano, il responsabile della rubrica #3D Peperosso Food and Wine, Davide Milone, giornalisti di varie testate, mi vedete nella foto di Maurek Poggiante con Caterina Castiello (esperta di FOOD) e Domenico Del Monaco,

gli imprenditori Stefano Selvaggi, socio fondatore Apple RStore, Elio Caldora, addetto marketing, Lucio Castaldo della M&C Srl, Alessandro Vacca, amministratore della Led Generation, Gianni Piciocchi, Enrico Del Cupola della Retrowearmode, Fabiana Manna del Palapartenope, per il mondo delle istituzioni Iris Savastano, consigliere della I Municipalità di Napoli, le cantanti Claudia Megrè e Anna Capasso, l'attore Francesco Albanese, l’intero cast del musical Musicanti, dedicato alle canzoni di Pino Daniele, il dottor Dino Cassiano, eccomi in foto con la moglie, Claudia.


Gabriele Martinelli, del Grand Hotel Cocumella di Sant'Agnello, si è aggiudicato il premio per il miglior piatto della serata ispirato alla cucina dello chef pluristellato Francesco Sposito che ha guidato la giuria composta tra gli altri da Giovanni De Vivo, stella Michelin, per selezionare le proposte più interessanti. Sul podio anche lo chef Raffaele Dell'Aria, dell'Habitué-Vin&Cuisine di Nola e Gian Marco Carli, de Il Principe di Pompei. Presentato durante l’evento il modulo Mokit, una cucina di lusso autonoma su ruote dello Chef Progettista Gianfranco Salatino, realizzata da Smoke Service dei Fratelli Oppressore. Grande interesse ha suscitato anche la mostra fotografica di Luca Marfè dedicata alla Giordania. Dj set di Gianni Credendino. La torta #3DMagazine è stata realizzata dal maestro pasticcere Gennaro Volpe. Eccomi in una foto di Maurek Poggiante con Il caporedattore di #3d Magazine Valentina NassO.




Tanti i partner di #3D Agency che hanno contribuito all'ennesimo importante successo del party legato al magazine di Palma Sopito: Fondazione Santobono Pauilipon, Istituto professionale per l'Enogastronomia e l'Ospitalità alberghiera G. Rossini di Napoli, Ifn, Decristofaro, Apple Store, Samocar concessionaria Maserati e Ferrari, Go Carpisa, Consorzio Tutela vini del Vesuvio, Associazione italiana sommelier, HM make up Italy, Widìba, Hinò Natural Skincare, Francesco Cappuccio di Bar In Movimento, Team Leo e Castello De Vita. Eccomi in una foto di Maurek Poggiante con IL Direttore di #3d Magazine, Carmine Bonanni.

venerdì 7 dicembre 2018

LUXURIOUS: Il calendario Fashion and Food 2019

Ogni anno l'eclettico Salvio Parisi con il suo calendario Fashion & Food lancia dei mood nuovi, dei concetti interessanti, come quello di unire il Fashion e il Food, che sta alla base dei suoi progetti, che io trovo geniale e che ho sempre amato tanto da voler sviluppare un blog sul Fashion e Food in tempi non sospetti, questa è una delle prime cose che gli raccontai quando lo conobbi. Si chiama «Luxurious» il sesto capitolo del Calendario F&F, perché celebra a tinte forti l’eleganza austera, la voluttà degli orpelli e l’opulenza tout court.
Tra lusso e lussuria: esattamente in quel mezzo si colloca il concetto sottile e volatile del “gusto” e del “bello”, più che il bon ton o l’estetica ufficiale. La moda e il cibo, la couture e il gourmet passano di fatto attraverso la sensualità e la percezione epicurea del bon vivre.



E’ proprio in omaggio a questo senso visivo del fasto che nascono le dodici immagini del 2019. Ed ecco perchè il lunario è interamente girato al Palazzo San Teodoro di Napoli, una tra le più regali dimore gentilizie partenopee dell’VIII secolo, situata davanti alla Villa Comunale sulla Riviera di Chiaia a ridosso del lungomare.
Sei, come sempre, gli eccellenti cucinieri campani testimoni del loro “mestiere” negli abiti dei grandi sarti nostrani: Imma Ferraro, Franco Pepe, Salvatore Capparelli, Peppe Guida, Luciano Villani e Fabio Pesticcio; mentre la protagonista delle immagini in cui vengono ambientate le loro sei rispettive pietanze è Cristina Donadio, attrice di razza dal teatro al grande schermo, diretta da nomi come Corsicato, Squitieri, Pasquale Marrazzo, Liliana Cavani, Incerti, Sandro Dionisio o Edoardo De Angelis, approdata e apprezzata in tv con la serie Sky Gomorra nel 2016, interprete inequivocabile di una napoletanità coriacea e trasversale, eclettica e per molti versi inedita.


Sei look di Roberta Bacarelli con scarpe Ernesto Esposito, borse Tramonatano, gioielli Alessandra Libonati e Bronx Colors beauty.

Mise en place ultra moderne griffate Schoenhuber Franchi coi decori verdi frutta&verdura di Massimo Iodice per Flover o con trionfi di pesci, ostriche e astici da Itticheria e Mare di Lucullo oppure di carni fresche in bella vista da Luca Pastore.Complementi da interior contemporaneo di Riccio Caprese, Christofle, Kosta Boda, Yalos o Marioluca Giusti (per Interni d’Elite) convivono sulla tavola con le pietanze dedicate e gli svariati ingredienti d’eccellenza territoriale: pasta Gerardo di Nola, pomodori Così Com’è, oli Torretta, caseari La Perla del Mediterraneo, farine Caputo, i san marzano di Italiana Vera, le nocciole e creme Sodano o le delizie di Leopoldo.

E naturalmente vini, birre, liquori e caffè d’alto rango: Strione di Cantine Astroni, Alta Fila e Intrico della vinicola Diana, champagne Quenardel, birre artigianali Kymè e Titanium, nucillo E’Curti, elisir Alma De Lux, amaro Nastro d’Oro e il caffè per eccellenza, Kimbo.



Cartelle della tombola di un tempo per la tavola di Natale e carte napoletane sul letto ovale Pebble di Dorelan.

Gennaio apre con la cuoca Imma Ferraro, caprese d’istanza a Torino: indossa un microabito in pelle nera di Marialaura Musollino Lallilab, abbinato a gioielli Libonati e una clutch di Giannotti. Franco Pepe, ambasciatore da Caiazzo della pizza italiana nel mondo, posa sornione in un look Kiton, mentre Salvatore Capparelli, pasticciere del centro storico di Napoli, siede in salotto con un abito sportivo di Isaia e sneaker De Cristofaro. Peppe Guida di Vico Equense annoda allo specchio una galla di Ugo Cilento (di cui sono anche i gemelli rigatone e san marzano), mentre Luciano Villani da Telese è vestito Rubinacci con sciarpone Pulcinella in cachemere e Fabio Pesticcio di Eboli indossa all’ingresso di Palazzo un doppiopetto e paltò in cachemere di Cesare Attolini.



concept & photo / Salvio Parisi

digital end & consulting / Simone Marigliano

styling / Chicca Fusco

make-up & hair / Clemente Oliva & Team Leo