lunedì 1 ottobre 2012

Non mettete il silenziatore al cuore



Fashion friend!

Ultimamente l’amore mi ispira tanto e non posso far a meno che parlarne, scriverne, sul mio blog. Parlavo con un’amica qualche sera fa e lei è rimasta stupita dalla mia frase: “Come fai a mettere il silenziatore al cuore?”. Le facevo questa domanda in modo molto ingenuo. Volevo che lei mi spiegasse come fa a voltare pagina, non soffrire, vivere un altro amore, senza versare più lacrime. Non è così. Al cuor non si comanda, e non è solo un detto o un proverbio. 



Si sa la saggezza popolare non ha eguali e in questo caso non si sbaglia. Fingere non serve. Vivete il dolore, elaboratelo, pensateci su. A nulla serviranno gli amici che borbotteranno: “Te l’avevo detto”, “non ci pensare”, “si sapeva”. A che serve imbrigliare di razionalità una situazione che non ha niente a che vedere con il cervello? 
Quando è il cuore a parlare, ascoltatelo. Quando vuole parlarvi non mettetegli il bavaglio.
  
Se ne starà buono per un po’, poi appena si allenta il nodo inizierete a sentire quella strana vocina dentro di voi, non servirà a niente spegnere la radio quando ascoltate la sua canzone preferita, cercare di dimenticare i momenti belli e brutti, guardare un altro amore. Lui è lì, nascosto dentro di voi, e tutta la sua forza tornerà improvvisa, facendo male. Tanto male


Non mettete il silenziatore al cuore, ascoltatelo battere forte, respirate a pieni polmoni quando sembra voler uscire dal petto; ascoltate la vocina dentro di voi, non mettete il bavaglio al cuore… Non mentite a voi stessi! Spero la mia amica capisca e come lei le tante altre che a volte fanno questa cosa. Spero che ognuno di voi leggendo questo post si guardi un po’ dentro e mi dica cosa vede… 
Un forte bacio dalla vostra Fashion Lover…

13 commenti:

  1. quando si soffre bisogna accettare la sofferenza come viene e sfogarla bene, come dici tu, elaborarla. Però una volta fatto si deve andare avanti, la gente che rimugina troppo a lungo sul passato si perde tante opportunità...

    RispondiElimina
  2. il mio problema è che il cuore lo ascolto fin troppo!ahahah ma va bene così, non potrei vivere senza l'amore e senza fare quello che mi dice il mio cuore!ciao tesoro, un bacione!

    RispondiElimina
  3. 10& LOde ... Valentina

    RispondiElimina
  4. Emilia 01 Ottobre 2012
    Bella scusa "al cuore non si comanda"...ma non possiamo neanche permettere che vada a ruota libera, che faccia il comodo suo.
    Non mettergli il bavaglio, ma neanche permettergli di straparlare...
    Il sentimento, è vero, è qualcosa di irrazionale, ma a volte può trasformarsi in passione incontrollata: è questo il momento di chiedere un consulto al cervello, chiamando a raccolta buonsenso e razionalità. Perché una storia d'amore può veramente portarci fuori strada, segnando infelicemente il percorso di tutta la nostra vita futura.
    Ogni giorno, purtroppo, la cronaca racconta gli esiti di amori finiti male, talvolta anche in modo tragico.
    E allora bene, non facciamo tacere il nostro cuore, ma facciamo in modo che dialoghi col cervello...

    RispondiElimina
  5. io sono una che rimugina troppo, invidio le persone più ciniche....

    RispondiElimina
  6. impossibile far tacere il cuore....
    se ti va passa da me un post su due talenti italiani...tra l'altro bellissimi
    http://sciccosidettagli.blogspot.it/2012/10/gromstoria-di-italiani-talenti.html

    RispondiElimina
  7. purtroppo l'amore è la benzina del nostro cuore! non possiamo farne a meno!

    http://www.isfashionmypassion.com/2012/09/animal-prints-every-year-is-always.html#more

    RispondiElimina
  8. Sono completamente d'accordo con te e con quello che dici.. Spesso ci illudiamo di poter voltare pagina sostituendo un amore con un altro. Che poi a pensarci bene per sostituire quel grande amore ce ne vorrebbero mille ed è così che facciamo. Passiamo da una storia ad un'altra, credendo di poter mettere a tacere il cuore, impegnando la mente. Pensando che questa sia l'unica soluzione. Invece no. La soluzione migliore è quella di guardarsi dentro, vivere il dolore, sprofondare nella tristezza, analizzare cause ed effetti. Capire il perché sia andata così. Capirsi. Aprire il proprio cuore per permettergli di urlare. Solo così, possiamo capire e capirci. Prendere consapevolezza della strada che ha intrapreso la nostra vita. E sentirci, in un futuro, libere di chiedere e di andare avanti. Voltare pagina, ma farlo sul serio.

    http://almenounmilionediscale.blogspot.it/

    RispondiElimina
  9. adoro tutti questi post che stai dedicando all'amore e mi trovo sempre in linea con il tuo pensiero, soprattutto quando parli dei "te l'avevo detto" che son odiosissimi e cxontribuiscono a ferirti ancora di più!

    RispondiElimina
  10. Si è vero, al cuor non si comanda, ma non sempre gli eventi della vita ti portono a fare la scelta più giusta!!!
    Alessia
    THE CHILI COOL
    FACEBOOK

    RispondiElimina
  11. Che bel post, sono completamente d'accordo con te... Purtroppo anche i momenti brutti e il dolore fanno parte della vita, aiutano a crescere! :) Mina.
    Link to my blog: The Style Fever

    RispondiElimina
  12. Splendido questo post! Una frase così bisognerebbe scriversela sullo specchio, per non dimenticarla mai :)

    Un bacio cara!

    Rouge and Chocolate Blog
    Rouge and Chocolate Facebook
    Rouge and Chocolate Twitter

    RispondiElimina
  13. Purtroppo so bene di cosa parli...sto affrontando un a brutta situazione proprio in questi giorni e anche se oggi sembra andare meglio...é solo apparenza...io non sono una di quelle persone che smette di pensare, spegne il cuore e va avanti e ne sto pagando le conseguenze...
    Mi é piaciuto molto questo post...ti ringrazio per essere passata da me! Ora sono tua follower...a presto. Pon Lee

    RispondiElimina